INFORTUNI: CISL CGIL E UIL, SU REGGIA CASERTA NECESSARI INTERVENTI SU SICUREZZA

INFORTUNI: CISL CGIL E UIL, SU REGGIA CASERTA NECESSARI INTERVENTI SU SICUREZZA

Roma, 30 ott.

“La triste conta quotidiana dei morti caduti sul lavoro ha compreso ieri un lavoratore impegnato nella manutenzione del Parco della Reggia di Caserta. Un lavoratore di una
ditta esterna colpito da un ramo potato da un collega. Un terribile incidente sulle cui cause sta indagando la magistratura ma che ancora una volta pone drammaticamente in risalto tutte le problematiche connesse alla sicurezza del lavoro”.

A dichiararlo in una nota sono Fp Cgil, Cisl Fp e Uilpa nazionali sull’operaio morto ieri nel parco della Reggia di Caserta, impegnato in attività di manutenzione.

“Una media di tre morti al giorno in quest’anno pone con drammatica priorità – sottolineano i sindacati – i temi della prevenzione e dei controlli. Servono interventi immediati per rafforzare i servizi pubblici dedicati e occorre sempre più coltivare la cultura della prevenzione. Un lavoratore che è morto lavorando per assicurare la fruizione del nostro patrimonio culturale in uno dei suoi siti più
significativi, impegnato nella cura di un Parco centenario con un patrimonio botanico unico. E il mondo dei beni culturali inizia a pagare un dazio pesante agli incidenti sul lavoro, nessuno potrà
dimenticare i due lavoratori morti nell’Archivio di Stato di Arezzo. Alla famiglia della vittima la nostra più affettuosa vicinanza”.