InfoContratti. Prosegue la trattativa per il rinnovo del CCNL Sanità Pubblica

InfoContratti. Prosegue la trattativa per il rinnovo del CCNL Sanità Pubblica

Roma, 7 settembre 2021 – Nella mattinata di oggi è proseguita la trattativa per il rinnovo del CCNL del comparto della Sanità Pubblica nel corso della quale l’ARAN ha illustrato una prima parziale bozza di proposte di modifica relative solo ad una parte degli articoli contenuti nei:

Titolo I – Disposizioni Generali
Titolo II – Relazioni Sindacali
Titolo IV – Rapporto di lavoro (fino al Capo IV permessi assenze e congedi)

senza al momento presentare alcuna proposta sulla revisone del sistema di classificazione e sul sistema degli incarichi di cui al Titolo III.
Prima di dare avvio alla presentazione dell’articolato e al successivo confronto sui testi, il Presidente ha ricordato i tre obiettivi che l’Aran, con questo rinnovo, si pone: modifica/integrazione/aggiornamento degli articoli contrattuali, regolamentazione dello smart working e riordino del sistema di classificazione.

Per parte nostra, essendo la revisione dell’ordinamento professionale e del sistema degli incarichi il cuore del rinnovo del contratto, abbiamo ribadito l’esigenza di entrare rapidamente nel merito anche degli articoli relativi a questa parte del contratto, sottolineando come ad oggi non sia ancora nota la posizione della delegazione di parte pubblica, nonostante la proposta di FP Cgil, Cisl FP, Uil Fpl sia stata presentata a Febbraio 2020 all’interno della piattaforma contrattuale unitaria.

Abbiamo inoltre evidenziato la nostra contrarietà a proposte formulate dall’Aran che possano essere peggiorative per i lavoratori, sottolineando che tutti gli interventi di modifica e riscrittura degli articoli contrattuali dovranno migliorare l’attuale quadro normativo consentendo anche il superamento delle criticità applicative e/o interpretative che in questi anni abbiano riscontrato.

Nel merito del confronto sui testi presentati, abbiamo formulato una prima serie di osservazioni riservandoci di inviare nei prossimi giorni le nostre proposte, così da poter iniziare il confronto di merito già a partire dal prossimo incontro fissato per il prossimo 21 settembre.

In previsione di tale incontro l’Aran si è impegnata ad inviarci ulteriori proposte di modifica relative ad altri articoli.