#InfoContratti | Quinto incontro per il rinnovo del CCNL Funzioni Locali

L'FP (Funzione Pubblica) è una struttura di categoria della Confederazione CISL che rappresenta e tutela i lavoratori dei servizi pubblici

#InfoContratti | Quinto incontro per il rinnovo del CCNL Funzioni Locali

Ieri pomeriggio si è tenuto presso l’ARAN il quinto incontro per il rinnovo del contratto collettivo nazionale del comparto Funzioni locali – personale non dirigente. In apertura l’Aran ci ha dato un primo riscontro sulle proposte emendative unitarie presentate ai testi relativi al “Rapporto di lavoro” e alla “Responsabilità disciplinare”. In relazione al primo testo (Rapporto di lavoro) la controparte si è mostrata disponibile a richiamare espressamente il DPCM 206/2017 come fonte regolativa dei casi di esclusione dall’obbligo di rispetto delle fasce di reperibilità. Ciò consentirebbe di esentare da tale obbligo sia i lavoratori affetti da gravi patologie richiedenti terapie salvavita sia le cause di servizio della polizia locale. In relazione al secondo documento (la responsabilità disciplinare) l’Aran si è impegnata a riformulare sia la fattispecie del rimprovero verbale con successiva trascrizione nel fascicolo personale del dipendente, rispetto alla quale abbiamo preteso l’inserimento del previo contraddittorio, sia la fattispecie delle ingiustificate assenze collettive in relazione alla quale abbiamo respinto l’ipotesi che i periodi entro i quali tali assenze non possono verificarsi debbano essere individuati unilateralmente dagli enti. Su altri punti controversi che abbiamo segnalato l’Aran si è riservata di approfondire l’analisi e darci una risposta al prossimo incontro.
Molte delle modifiche migliorative dai noi proposte non correlate alle specificità del comparto non sono state accolte dalla controparte che ha giustificato complessivamente la sua posizione con l’impossibilità di creare disparità di trattamento rispetto al testo del ccnl Funzioni centrali.
La Cisl Fp, al termine del confronto sui testi, ha sottolineato la persistenza di una serie di elementi riferiti al comportamento negoziale della controparte che continuano ad impedire una compiuta valutazione delle modifiche relative alla disciplina delle posizioni organizzative. Abbiamo preteso che in brevissimo tempo ci venga consegnato un testo sulla costituzione e utilizzo del fondo e sulle relazioni sindacali ribadendo che non accetteremo soluzioni contrattuali sbilanciate a favore di una unilateralità datoriale. In chiusura abbiamo richiesto che l’Aran valuti a stretto giro la proposta unitaria già inviata sulla sezione della polizia locale e del sistema educativo scolastico.
Vi terremo aggiornati sui futuri sviluppi del confronto.